Errata corrige

Gli anarchici, per tradizione, non hanno mai fatto una buona fine. Se uno con una certa credibilità, se pur amorevolmente, ti dà dell'anarchica di fronte ad un gruppo di ottusi con cui però devi lavorare, potrebbe succedere di sentire vacillare la propria credibilità, di venire importunati o persino peggio. Io, per sicurezza, vorrei pubblicare qui... Continue Reading →

Advertisements

Vaccino contro l’infanzia

Un giorno al parco una bambina di 2 anni ha detto a suo nonno: 'Vai via, voio quella bimba a giocare con me...bimba, vieni?'. La bimba a cui si riferiva ero io e avrei potuto essere la sua mamma. Un'altra volta una bimba di 5 anni ha detto ai suoi genitori: 'Ma quando torna la bambina che... Continue Reading →

M come Molestie Morali

M. si mostrava sempre disponibile, accogliente, affidabile e stimolante e questo gli ha permesso di creare il suo personaggio e una certa confusione in me già insicura. M. mi definiva border-bipolare e così mi presentava agli altri. Mi arrabbiai per questo ma lui mi convinse che fosse giusto. Avevo interiorizzato così bene le contraddizioni dell'amore... Continue Reading →

Seduced by a question

  Every now and then, while smoking a cigarette, I like to ask myself " Does  the cigarette smoke ever reach the sky ? ". " ask" because that's where it has stayed. I never moved to the answer stage. More precisely, I didn't even try. Almost from the moment I first met this question... Continue Reading →

Ho conosciuto un fantasma una volta.

Ho conosciuto un fantasma una volta. Aveva 47 anni, i polsi piccoli, una voce che tradiva una leggera inflessione dialettale quando faceva la gatta. Sono le 21.10 di un giovedì, e domani compirò quarant’anni. C’è una mia amica che sta tenendo le mani al fantasma in questo momento. E’ su una macchina che sta correndo... Continue Reading →

The Others

Raggiungo gli amici direttamente al cinema. Mi hanno comprato il biglietto e lo hanno lasciato all'ingresso. Quando arrivo, il gestore mi dice la lettera della fila e il numero di posto in cui sedere e mi fa entrare. Io mi calo nelle tenebre psichedeliche della sala e cerco di non inciampare, accecata ora dal buio,... Continue Reading →

Anche un po’ meno spastica!

Al corso da bagnino c'erano mezzi atleti, diversi pallanuotisti, le sincronette e gente come me. Faccio combriccola con un paio di ragazze e insieme ci sosteniamo a vicenda. Consapevoli delle nostre lacune decidiamo di trovarci per allenamenti supplementari: per l'apnea, per i tuffi e per esercitarci nel recuperarci. Facciamo molti progressi ma dal confronto con tuffatrici... Continue Reading →

Io e Bruce Springsteen

Da piccola mia madre ascoltava musica di tanto in tanto mentre si occupava di qualche incombenza domestica. Mi sono sempre rammaricata di non avere avuto qualcuno capace di accompagnarmi nella vita, capace di farmi sentire di appartenere ad una famiglia, ad un luogo, ad una storia, di farmi sentire radicata in questo mondo...ma, facendo molta... Continue Reading →

Asha

Indore, Gennaio 19** Cara amica, non è importante se la situazione è oggettivamente migliore, quanto il modo in cui tu l'accetti e, al momento, d'importante ci sei tu e il bimbo che sta per nascere. Se il rapporto con lui migliorerà, sarà bene, altrimenti tu hai, ancor più di prima (secondo me), la tua vita da... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Up ↑