VOLPI A BERLINO

Shaker schizza come una molla, mi accorgo che sta rincorrendo una volpe. La sua schiena è contratta in un’implosione di pelo bianco, muscoli ed ossa, con la coda alta.
Me lo aveva detto il vicino che in questo periodo si vedono animali selvatici in città.
La volpe, con un balzo altissimo, supera la rete di recinzione. Shaker tenta di fare lo stesso, ma forse non ha visto bene la rete, con tutta quell’edera!
Mi blocco attonita guardando il mio peloso amico fracassarsi. Sembra Tom e Jerry. Una fisarmonica di pelo bianco spiaccicata come una frittella contro la rete: questa è l’immagine che mi travolge.
Non posso trattenere una violenta risata, forse addirittura due e un po’ me ne vergogno, perché immediatamente mi preoccupo, ha preso una botta fortissima.
Mi avvicino per controllare il muso, vedo un paio di graffietti piccoli ma non faccio in tempo a guardare meglio, che Shaker subito si scosta come per nascondersi. Sarà che si vergogna?
Fanculo le risate fuori controllo! Comunque non sanguina, sembra stare bene… faccio così: abbozzo, no? Faccio finta di niente.
Shaker intanto ha visto una lucertola ed è già balzato tre metri più in là.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Create a website or blog at WordPress.com

Up ↑

%d bloggers like this: